Alpiq in: Italia
Gruppo Alpiq

Storia: 13.01.2017

Alpiq EnerTrans conclude con successo i lavori per la linea Alta Velocità/Alta Capacità Treviglio–Brescia

Vista della Linea AV/AC Treviglio–Brescia. 

Vista della Linea AV/AC Treviglio–Brescia.

Domenica 11 dicembre è entrata ufficialmente in esercizio commerciale la linea Alta Velocità/Alta Capacità (AV/AC) tra Treviglio e Brescia, nel nord Italia. Alpiq EnerTrans S.p.A. è stata tra i protagonisti della realizzazione degli oltre 50 km di linea, avendo partecipando in modo significativo alla progettazione e costruzione degli impianti tecnologici quale membro del Consorzio Saturno e quale unico partner responsabile per le tecnologie di Linee di Trasmissione ad Alta Tensione e Linea di Contatto.

Alpiq EnerTrans S.p.A., la società italiana specialista in infrastrutture ferroviarie e di trasporto pubblico del gruppo Alpiq, è uno dei protagonisti dello sviluppo della rete Italiana ad Alta Velocità e, quale partner tecnologico del Consorzio Saturno, ha progettato e realizzato oltre 600 chilometri di linee e i relativi impianti di alimentazione.

La nuova linea Treviglio–Brescia, che è lunga complessivamente 58,2 chilometri, di cui 39,6 chilometri di linea AV/AC vera e propria, attraversa 20 comuni nelle province di Milano, Bergamo e Brescia; è costruita in «parallelo» alla linea convenzionale esistente e il tracciato prosegue in affiancamento all’autostrada BreBeMi. La nuova linea AV/AC Treviglio–Brescia rappresenta un’infrastruttura strategica per la Lombardia e per tutto il Paese, anche in considerazione dell’elevato livello di traffico che interessa la linea convenzionale in quella particolare area. Il nuovo collegamento è inoltre un’ulteriore, fondamentale, tappa nella realizzazione del Corridoio Trans Europeo TEN-T n.3 «Mediterraneo» di cui è parte integrante.

Treno Frecciarossa 1000 in esercizio lungo la linea.

Treno Frecciarossa 1000 in esercizio lungo la linea.


L’opera, la cui realizzazione è stata affidata al General Contractor Cepav Due, ha richiesto 5 anni di lavoro molto intensi e un investimento complessivo di 2 miliardi di euro. Il Consorzio Saturno, costituito da aziende di rilievo internazionale (Alpiq, Ansaldo, Alstom e Sirti), ha invece realizzato «chiavi in mano» il sistema degli impianti elettroferroviari della nuova linea AV/AC Treviglio–Brescia, per un valore contrattuale totale di circa 180 milioni di Euro.

Nell’ambito del Consorzio Saturno, Alpiq EnerTrans S.p.A. è leader per le tecnologie di Linee di Trasmissione ad Alta Tensione, aeree e in cavo, e le Linee di Contatto del sistema 2 × 25 kV ca. Ha inoltre partecipazioni rilevanti nella realizzazione di sottostazioni elettriche, di impianti di alimentazione in media tensione e SCADA. La quota di lavori di competenza Alpiq ammonta a circa 34 milioni di Euro.

Mezzi Alpiq EnerTrans S.p.A. in opera durante le fasi costruttive.

Mezzi Alpiq EnerTrans S.p.A. in opera durante le fasi costruttive.


Tra gli aspetti particolarmente innovativi e degni di nota curati da Alpiq vi sono l’impiego lungo l’intera tratta della sospensione Omnia per la linea di contatto, in grado di garantire tempi di montaggio e manutenzione notevolmente ridotti, e di particolari tipi di conduttori (TACSR) in sostituzione dei tradizionali in alluminio, al fine di contrastare i furti lungo la linea e dunque di aumentare la disponibilità del sistema.

Nell’ambito delle proprie tecnologie di competenza, Alpiq ha inoltre svolto, insieme al General Contractor per le opere civili e ad altri appaltatori tecnologici, l’importante ruolo di coordinamento tecnico a livello di progettazione esecutiva e di interfaccia durante la fase di costruzione. Inoltre si è occupata del coordinamento e dell'assistenza durante le prove di messa in servizio degli impianti di alimentazione.

Vista di una Sottostazione.

Vista di una Sottostazione.


L’entrata in esercizio della nuova linea AV/AC Treviglio–Brescia segna un importante traguardo nella realizzazione della rete ferroviaria ad Alta Velocità Italiana; i prossimi steps prevedono la conclusione dell’iter autorizzativo per le Linee AV/AC Brescia–Verona e Verona–Padova, nell’ottica di completare l’asse AV/AC nel nord est del Paese.

L’aver contribuito alla realizzazione di questa importante opera, nel completo rispetto dei tempi contrattuali, rappresenta un notevole traguardo anche per Alpiq EnerTrans S.p.A., che in questo modo integra e completa l’esperienza già maturata con successo in questo campo con la realizzazione delle altre tratte AV/AC italiane (Roma–Napoli, Bologna–Firenze, Milano–Bologna, Torino–Milano) tutte già in esercizio.

Informazioni supplementari

Torna alla panoramica